LA LINGUA DELL'ARTE

Logo

La lingua dell'arte

    Il progetto è legato all'esigenza di promuovere la conoscenza della Lingua Italiana per la comprensione del patrimonio artistico che ha sempre contraddistinto l'Italia e la sua identità nel mondo, al di là del valore intrinseco di una lingua che, tra quelle moderne, ha forse il più elevato pregio culturale, essendosi sviluppata a partire dai più grandi capolavori della storia della letteratura di tutti i tempi.
    Le matrici dell'Italiano sono infatti strettamente legate all'epoca di fervore artistico che dall'Italia si irradiò per tutto il mondo occidentale.
    La stessa arte del libro miniato rappresentava una compenetrazione tra le diverse forme di espressione ed i diversi linguaggi, figurativo e verbale e non di rado, in particolare durante il Rinascimento, i più grandi artisti si cimentavano in componimenti letterari e poetici.
    "La lingua dell'arte" invita dunque all'approfondimento dell'estetica italiana, per una migliore comprensione di quelle componenti ispiratrici che sono alla base dell'Umanesimo e quindi dell'intera civiltà occidentale.

Sosteniamo l'Italiano

    L'iniziativa è partita da una necessità contingente: il ripristino dell'Advanced Placement program in Italian Language and Culture negli istituti superiori statunitensi, per cui da anni si adopera l'Italian Language Foundation di New York, insieme a diverse altre organizzazioni non profit.
    L'Associazione Sustinere Artes vuole offrire il proprio contributo alla causa, attraverso una produzione multimediale destinata a divulgare, insieme alla conoscenza dell'arte, anche quella della lingua italiana.
    Con il progetto cerchiamo così di ricavare fondi utili alla missione, in particolare attraverso la griglia di Support Pixel, utilizzabile dai nostri sostenitori per contribuire al raggiungimento dell'obiettivo.
    Ringraziandovi dunque dell'attenzione e del sostegno, vi invitiamo a seguire le nostre attività multimediali, sperando che possano risultare gradite ed interessanti.
IN EVIDENZA

La Divina Commedia

    Il capolavoro di Dante Alighieri (Firenze, 1265 - Ravenna, 1321) rappresenta la base aulica della lingua italiana, oltre che uno dei massimi vertici della letteratura di ogni tempo.
    Composta presumibilmente a partire dal 1307, l'opera descrive l'immaginario viaggio del poeta nell'oltretomba, lungo un percorso che lo porterà, attraverso l'Inferno e il Purgatorio, fino al Paradiso ed alla grazia divina.
    Nei suoi cento canti, per un totale di 14.233 versi endecasillabi, si attua un ambizioso disegno di conferire dignità letteraria al volgare illustre di matrice fiorentina, divulgando al contempo il pensiero dell'autore, che affronta con autorevolezza i temi della ragione e della fede, ma anche della politica e dell'attualità.
    Il genio creativo di Dante non si limita al piano artistico ma, sulla scorta della sua statura di erudito, offre una vera e propria base culturale anche e soprattutto dal punto di vista verbale e lessicale.
    Tutti gli studiosi e i letterati dei tempi successivi, affrontando il dibattito linguistico in Italia, non potranno fare a meno di confrontarsi con questa eccellenza e con le sue straordinarie invenzioni, che condizioneranno inevitabilmente l'indirizzo e il conseguente sviluppo della lingua nel Paese.
    La Divina Commedia si propone dunque come modello tuttora irrinunciabile di riferimento, spartiacque ideale tra la classicità latina e la nuova cultura italiana.

    Sustart presenta on-line l'edizione integrale dell'opera, con testo inglese a fronte ed illustrazioni composte con le splendide raffigurazioni di Gustave Doré.
   
Vai all'opera
LA LINGUA DELL'ARTE
Sustinere Artes è un'associazione culturale senza scopo di lucro con sede a Torino - C. F. 97730480015